5 Ragioni per vivere in campagna e iniziare a produrti il cibo

In una società come quella moderna, dove tutti vanno di fretta e tutto è a portata di mano, possono mai esistere delle ragioni che possano persuaderti che una vita inconveniente e più faticosa sia migliore?

"Perchè crescere il tuo cibo quando lo puoi acquistare al supermercato già pronto?"

"Perchè vivere lontano dagli svaghi e le comodità che offre la città?"

Di certo la vita in campagna non è per tutti, ci vogliono passione, pazienza e perseveranza...ma, nonostante tutto, sono qui per dirti che secondo me ne vale comunque la pena.


Magari ti piacerebbe mollare tutto e trasferirti in campagna, ma sei spaventato perchè non hai esperienza, hai paura dei giudizi della gente, non sei sicuro di potercela fare o stai aspettando il momento migliore per iniziare questo tuo viaggio. Lascia che ti dica un segreto: il miglior momento per iniziare, è ORA! Anche se ciò significa fare un minuscolo passettino verso il tuo obiettivo. Anche se sei abbattuto. Anche se pensi di non potercela fare. Anche se il tuo sogno e i tuoi obiettivi faranno mettere in discussione la tua sanità mentale (e fidati che succederà, soprattutto quando porterai a casa la tua prima capra!)


Quindi nel caso tu abbia bisogno di qualche spintone extra, lascia che ti dica 5 ragioni per trasferirti in campagna e avviare la tua fattoria.


1. Ti connette con il cibo


La società in cui viviamo è inquietantemente inconsapevole su come il cibo arriva sulle nostre tavole. I bambini non hanno la più pallida idea da dove arrivi un uovo o il latte che bevono a colazione.

Coltivare e crescere il cibo che poi andremo a consumare, t' incoraggia a ritornare in relazione con i cicli naturali della natura e della produzione di cibo. Sono convinta che questo sia un bisogno che ogni persona porta profondamente dentro di sé.


2. E' più buono


Ho detto una piccola bugia nel punto 1. Tutta la parte in cui parlo del riconnettersi con la natura è solo parte della ragione che ci spinge a produrre il nostro cibo. L'altro motivo è che il cibo coltivato nel nostro orto è dannatamente più buono. Succose fragole appena raccolte tagliate a pezzi con un poco di miele e una spruzzata di succo di limone, uova fresche di galline felici di poter razzolare nel prato...come puoi controbattere?


3. Ti porta ad essere più libero


Chi decide di produrre il proprio cibo ha (quasi) il controllo sulle proprie risorse. Ti piacciono i pomodori? Nessuno ti vieta di coltivare 30, 50, o 100 piante di pomodori, spazio permettendo. I prezzi delle uova e del latte hanno un incremento improvviso di prezzo (In Giappone succede spesso)? Basta andare nel tuo pollaio, o mungere la tua vacca! Essere completamente indipendenti dai prezzi di mercato, ti farà risparmiare soldi e ti riempirà il cuore di gioia e gratitudine.


4. Bimbi sporchi ma felici


Sono felice di poter crescere i miei figli in fattoria, a contatto con gli animali. A parte che avranno degli anticorpi d'acciaio con tutto quello che toccano e si mettono in bocca, ma ciò che fa sorridere il mio cuore è vedere la luce nei loro occhi quando andiamo insieme a pulire le stalle e a dar da mangiare agli animali. Starebbero le ore ad osservarli e toccarli. Probabilmente cresceranno convinti che tutti abbiano delle capre o delle galline nel giardino di casa loro. Mani e piedi perennemente neri e sporchi di terra, vestitini nuovi completamente infangati...ma crescere conoscendo il ciclo vegetativo delle piante, quali animali toccare e quali invece evitare, vedere la nascita di un vitellino, spazzolare e ripulire le patate appena tolte dal terreno...veramente, che altro hai bisogno di conoscere riguardo la vita?


5. Cambierà la tua vita per sempre


Gli anni di vita che sto trascorrendo qui in fattoria, mi hanno profondamente cambiata in diverse maniere. Non vedo più un uovo, un bicchiere di latte o una carota nello stesso modo di prima. Molti aspetti della vita sono più chiari da quando mi sono convertita a questo stile di vita. Il mio palato è maturato da quando sto imparando a coltivare il nostro cibo, cucinarlo e gustarlo in tutte le sue sfumature. Giorno dopo giorno imparo qualcosa di nuovo, cresco e realizzo cose che fino a poco tempo fa credevo fossero irraggiungibili. Sono sempre più convinta che il ritorno ad una vita più semplice ed essere più consapevoli di cosa mangiamo , è una delle cose più soddisfacenti e istruttive che l'uomo possa fare.


Quindi sei pronto ad impacchettare tutto e compiere il primo passo? Sei pronto a commettere degli errori (molti errori), imparare da essi e riprovarci?